Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • : il mio blog vuole essere un sito di scambio di informazioni, è aperto a tutte quelle che persone che vogliono confrontarsi. Amo scrivere qualsiasi argomento catturi la mia attenzione in un preciso momento. Gli argomenti possono essere i più vasti, dall'economia alle ricette. Insomma un blog un pò pazzerello
  • Contatti

Profilo

  • ilpozzodelleinformazioni
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia.
Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi,  amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia. Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi, amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata

Cerca

12 ottobre 2011 3 12 /10 /ottobre /2011 12:41

Capita spesso di sentire un nostro amico o un nostro parente, dichiare di avere la pressione alta.

Questo è un problema da non sottovalutare.

Ma cosa è la pressione arteriosa?

 

indexpressione.jpeg

La pressione arteriosa in parole molto semplici è la forza che il sangue esercita sulle pareti delle arterie, la quale lo fa scorrere nel sistema cardiovascolare.

Pertanto la  pressione non deve essere nè troppo alta nè troppo bassa.

Teniamo presente che i valori  della pressione variano da persona a persona, e che sono  in continuo cambiamento nell'arco della giornata.

Vi sono però dei parametri  in base ai quali è possibile stabilire se la nostra pressione rientra nella normalità, o se invece sia il caso di effettuare dei controlli, questi valori sono diversi sia per gli uomi che per le donne.

- per gli uomini si considera il valore medio della pressione sistolica (cioè la massima) 135 mmHg

(  mm - millimetri nel Sistema Metrico Decimale - Hg nome del Mercurio sulla Tavola Periodica degli Elementi) mentre la minima chiamata diastolica il duo valore deve attestarsi sugli 85 mmHg.

 

- per le donne i valori cambiano leggermente la massima dovrebbe non superare i 130mmHg, mentre la minima  non oltre gli 80mmHg.

 

COME TENERE L'IPERTENSIONE SOTTO CONTROLLO

 

inizialmente l'ipertensione non dà sintomi, e spesso ci accorgiamo di essere ipertesi solo effettuando dei controlli.

Ricordiamo che per avere una diagnosi di ipertensione una misurazione sola non basta, in certi casi  la pressione si può alzare per molti fattori, basta anche il sentirsi agitati in quanto in presenza di un medico, oppure misurare la pressione dopo aver praticato degli sforzi, logicamente in questo caso la nostra pressione arteriosa, risulterà errata.

Pertanto è bene  provarla in un momento di totale rilassamento.

Una volta stabilito che si è affetti da ipertensione,  è consigliabile effettuare alcuni esami specifici per avere un quadro clinico completo ed instaurare una corretta terapia.

Tra questi esami molto importanti sono un elettrocardiogramma - esami completi del sangue e delle urine, e il fondo oculare.

L'ipertensione si suddivide  in due categorie:

 

ipertensione essenziale, quando non vi è una causa specifica, pertanto in questo caso bisognerà migliorare il proprio stile di vita, solitamente quando si è colpiti da questo tipo di ipertensione bisognerà ricorrere a dei farmaci, sempre e solo esclusivamente sotto controllo medico, ma fare il fai da te, che potrebbe essere dannoso per l'organismo.

Ricordiamo che una volta iniziata la terapia per l'ipertensione essenziale, questa durerà per tutta la vita.

 

L'ipertensione secondaria, in questo caso l'innalzamento della pressione è causato da altri disturbi, una volta eliminato il disturbo che indotto all'innalzamento della pressione, la stessa  dovrebbe rientrare nei valori normali.

 

QUALI SONO GLI ORGANI A RISCHIO


Vi sono degli organi definiti bersaglio, sono quelli che maggiormente sono sottoposti a rischio in caso di pressione alta, e sono il cuore, i reni, occhi, cervello.

Questo perchè il nostro cuore si vede costretto ad un sovraccarico e rischia pertanto di essere scompensato, le arterie (coronariche) non riescono ad ossigenare perfettamente il cuore ed ecco da qui il rischio di infarto.

Quando è minore l'apporto di sangue e la pressione è elevata  vi sono anche rischi di ictus cerebrale.

I rischi della pressione alta possono colpire anche i vasi sanguigni della retina, che si ispessiscono andando incontro ad emorragie.

 

Anche i reni possono subire dei danni, e nei casi peggiori potrebbere insorgere una insufficienza renale grave, da portare il paziente alla dialisi.

Letto così sembra un quadro catastrofico , ma se impariamo a mantenere controllata la nostra pressione sanguigna almeno due volte al mese, saremo al riparo da tutto questo, in quanto nel caso dovessimo accorgerci che la stessa risulta troppo alta, andando dal nostro medico potremmo instaurare le terapie adatte alle nostre esigenze.

 

EVITIAMO

Se siamo soggetti ipertesi evitiamo le bevande contenti caffeina, qali caffè - tè - ecc.

Evitiamo di mangiare la liquirizia pura in  dosi eccessive, in quanto la stessa ha azione sull'aumento della pressione

ricordiamo che i decongestionanti della mucosa nasale per il raffreddore sono dei vasocostrittori, pertanto  fanno stringere i vasi sangugni.

 


Condividi post

Repost 0
Published by ilpozzodelleinformazioni - in Malattie
scrivi un commento

commenti