Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • : il mio blog vuole essere un sito di scambio di informazioni, è aperto a tutte quelle che persone che vogliono confrontarsi. Amo scrivere qualsiasi argomento catturi la mia attenzione in un preciso momento. Gli argomenti possono essere i più vasti, dall'economia alle ricette. Insomma un blog un pò pazzerello
  • Contatti

Profilo

  • ilpozzodelleinformazioni
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia.
Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi,  amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia. Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi, amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata

Cerca

4 agosto 2011 4 04 /08 /agosto /2011 07:37

Solitamente con l’arrivo della primavera, inizia la stagione delle allergie, non solo quelle derivanti dal polline, ma anche quelle casalinghe. È proprio nella polvere, nella moquette e nei tendaggi che si annida uno dei maggiori responsabili delle allergie casalinghe “l’acaro”.

L’acaro è un parassita di dimensioni microscopiche, pertanto non visibile a occhio nudo. Quella che comunemente viene definita allergia da polvere, in realtà è causata dagli escrementi di questi minuscoli parassiti. Gli acari sono lontani parenti dei ragni e assidui abitatori delle nostre case, si nutrono di muffe, pelle desquamata, di unghie, capelli, insomma di residui organici vari. Il loro ambiente ideale è tra le pieghe dei materassi, nelle coperte, nei tappeti, ma soprattutto negli interstizi delle nostre abitazioni. Nel periodo primaverile sono numerosissimi, se pensiamo che in un grammo di polvere possiamo trovare dai 2000 ai 15000 esemplari di acari. Questo parassita si sviluppa maggiormente negli ambienti caldo umidi, ed è proprio per questo che in montagna è praticamente sconosciuto. Uno dei metodi per cercare di uccidere gli acari della polvere, consiste nel lavare sia la biancheria del letto che tutti i tendaggi almeno una volta alla settimana, a una temperatura superiore ai 60°, in quanto una temperatura inferiore non ucciderebbe l’acaro. Ma poiché sarebbe quasi impossibile provvedervi settimanalmente, l’unico consiglio che spesso ci sentiamo dire è quello di abolire dalle nostre case, tappeti, tendaggi, moquette.

È inoltre consigliabile evitare troppi soprammobili, che sono comunque un ricettacolo per la polvere e sostituire i divani in stoffa con divani in pelle, materiale in cui l’acaro non nidifica. Se abbiamo bimbi allergici agli acari, non dobbiamo trascurare la polvere presente nei peluche. È proprio per la loro composizione interna, che gli acari vi trovano un habitat congeniale e di sviluppo, pertanto evitiamo che i bimbi ci stiano a contatto. Anch’essi andrebbero lavati spesso a temperatura elevata. Ricordiamo che l’allergia alla polvere, può causare sintomi molto fastidiosi, oltre al classico raffreddore o bruciore agli occhi, può comportare serie patologie all’apparato respiratorio, quali asma e broncospasmo. Pertanto, se ci accorgiamo che un nostro familiare presenta sintomi allergici, è meglio rivolgerci immediatamente ad un medico, che lo sottoporrà agli opportuni controlli, dandogli un supporto farmacologico. Sono svariati i prodotti farmacologici messi sul mercato per alleviare le allergie, ma ciò che si raccomanda è che tutti i farmaci vanno presi sotto in diretto controllo medico, mai per sentito dire da un amico.

Teddy bears | Source | Date 12/04/07 | Author Vassil | Permission PD-steddy bear
Repost 0