Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • Blog di ilpozzodelleinformazioni
  • : il mio blog vuole essere un sito di scambio di informazioni, è aperto a tutte quelle che persone che vogliono confrontarsi. Amo scrivere qualsiasi argomento catturi la mia attenzione in un preciso momento. Gli argomenti possono essere i più vasti, dall'economia alle ricette. Insomma un blog un pò pazzerello
  • Contatti

Profilo

  • ilpozzodelleinformazioni
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia.
Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi,  amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata
  • Ciao a tutti, sono una mamma di due ragazzi oramai grandi,. Amante degli animali, della giustizia. Mi definisco una persona molto curiosa, non ho degli hobby precisi, amo leggere, scrivere, giocare al p.c., dipingere, tutto questo dopo una giornata

Cerca

31 luglio 2011 7 31 /07 /luglio /2011 22:42

Arredare la propria casa, con mobilio creato espressamente per noi, vuol dire dare un tocco di originalità e personalità all’ambiente domestico. Spesso si tralascia questa possibilità nella convinzione che il prezzo sia esagerato rispetto ad arredamenti già realizzati. Ma siamo proprio sicuri che andremo a spendere di più?

L’arredamento su misura da parte di un artigiano

Se pensiamo di incaricare un mobiliere artigiano per creare il nostro arredamento, dobbiamo fare delle chiare distinzioni tra ciò che realmente vogliamo e quali sono in realtà le nostre esigenze. Che tipologia di arredamento intendiamo creare, per non incorrere poi in errori difficilmente riparabili. Un armadio che soddisfa i nostri gusti estetici, bello ed elegante da vedersi esternamente, poco pratico all’interno, sarà successivamente da considerarsi un acquisto errato. Il primo passo è quello di procurarsi la piantina dell’appartamento, dove sono indicate sia la posizione delle porte, delle finestre, altezza e larghezza delle pareti. In caso, non abbiamo a disposizione la piantina dell’appartamento, possiamo provare a disegnarla noi, per le misure usiamo un semplice metro in legno, e indichiamo la posizione sia delle porte che delle finestre. Lasciamoci consigliare dall’artigiano al quale intendiamo rivolgerci, chiedendo consigli e informazioni , sia in merito ai materiali che intende usare, sia sulla funzionalità degli arredi. Se darete a lui l’incarico di arredare la vostra abitazione, provvederà personalmente a verificare le misure da voi presentate. Una volta che avrà preparato il bozzetto, potremo ammirare come verrà arredata la nostra casa.

L’arredamento su misura da parte dei mobilieri venditori

Se la nostra scelta, ricade sui venditori mobilieri, il procedimento per le misurazioni non varia. In questo caso, avremo dei mobili già precedentemente realizzati, che verranno assemblati in base alle misure del nostro appartamento. La scelta di questi mobili verrà effettuata su cataloghi disponibili presso i rivenditori, pertanto, anche le rifiniture dei mobili saranno quelle standard. Affidiamoci a mobilieri che abbiamo una buona esperienza nel settore, e che ci garantiscano puntualità nelle consegne e precisione nel montaggio dei mobili. Se siamo indecisi a quale mobilieri rivolgerci, visitiamo alcuni siti in internet, dove troveremo mobilieri che espongono i loro cataloghi. Il sito art mobile, propone un insieme sia di mobilieri che artigiani, i quali mettono a nostra disposizione tutto il loro sapere.

Sempre sul web digitando nel motore di ricerca "arredo per la casa" potremo accedere ad una lista completa di negozi e centri commerciali che vendono arredamenti completi per la nostra abitazione.

Se cerchiamo una cucina che sia funzionale, ma nello stesso tempo moderna, possiamo visitare il sito

Febal, ditta esperta nella realizzazione di cuicne ad alta tecnologia.

Abbiamo la necessità di un armadio su misura, elegante ma pratico? in questo caso visitiamo il sito Antonelli mobili, troveremo tutte le soluzioni più adatte alle nostre esigenze.

cosy bedroom interior 3dinterior of a cafe
Repost 0
20 luglio 2011 3 20 /07 /luglio /2011 09:18

Se decidiamo di cambiare la nostra scrivania in ufficio, dobbiamo prendere in considerazione alcuni fattori importanti, che tipo di lavoro svolgiamo, e quanto spazio ci occorre sulla stessa.

tipologie di scrivanie

Sul mercato possiamo trovare una infinità di modelli, dalla classica scrivania in legno con cassettiere poste ai lati, oppure le più pratiche scrivanie a forma di “L”. Queste scrivanie sono ampie e pratiche, su un lato della stessa, è possibile installare la postazione del p.c., in modo tale che tutta l’altra parte resterà a disposizione per la collocazione del telefono, di una lampada, e avremo comunque molto spazio per lavorare. Girando semplicemente la nostra sedia, potremo spostarci agevolmente da una postazione all’altra della nostra scrivania. Le scrivanie per ufficio, devono possedere delle caratteristiche particolari, la loro altezza dal pavimento deve essere compresa tra i 65/75 cm. In modo da non affaticare la schiena. Considerando che oramai quasi tutto il lavoro viene svolto con l’ausilio di un p.c., sono da prediligere quelle scrivanie che hanno un sottotavolo scorrevole per l’inserimento della tastiera.

norme di sicurezza sulle scrivanie

Anche in materia di scrivanie la legge ha disciplinato delle regole, in base al Decreto Legislativo 626 sulla sicurezza del lavoro nelle aziende, anche le attrezzature devono corrispondere a dei canoni ben precisi. Le scrivanie devono avere una superficie non riflettente, di colori tenui o neutri, le dimensioni delle stesse devono permettere libertà di movimento e posizionamento degli elementi quali tastiera, fogli, telefoni ecc. La distanza minima tra il bordo della scrivania e l’eventuale tastiera del p.c. deve essere di 15 centimetri circa, consentendo di poter appoggiare gli avambracci. Il sottoscrivania deve essere libero, per permettere il movimento delle gambe. Il piano di lavoro deve avere una profondità di 80 cm. Il 26 maggio 2011 è stata inserita una norma che suddivide le scrivanie in quattro tipologie. - scrivania ad altezze regolabile se utilizzata da più utenti, - scrivania regolabile al momento dell’installazione - scrivania non regolabile quindi ad altezza fissa - scrivania a due modalità, sia regolabile che selezionabile Pertanto se abbiamo intenzione di acquistare una nuova scrivania per il nostro ufficio, rivolgiamoci a ditte specializzate del settore, e chiediamo sempre che ci venga consegnata la scheda tecnica, dove devono essere riportate tutte le caratteristiche conformi alla legge 626.

2188474890_89afb3f61a_bDSCF4619
Repost 0
17 luglio 2011 7 17 /07 /luglio /2011 11:32

Sarebbe magnifico poter mettere nella propria casa una splendida cassapanca del 1600 intagliata a mano da maestri del legno dell’epoca, oppure appendere alle nostre pareti un quadro raffigurante una battuta di caccia risalente al 1700, ma siamo sicuri di acquistare veramente qualcosa di antico?

Come riconoscere mobili antichi

Un mobile antico possiede una lavorazione particolare e viene classificato in base a uno stile a seconda del periodo in cui è stato realizzato, un esempio è lo stile Rococò, mobili molto austeri ricchi di intarsi, questa linea veniva usata come arredamento per studi notarili, lo stile Barocco la cui arte influenzò anche quella del mobile, decorazioni particolari composte da grandi foglie arricciate, in questi mobili si riscontra un grande lavoro di intaglio. Per avere la certezza che un mobile sia realmente antico, ci sono delle piccole accortezze, solitamente i ripiani dei mobili sono formati da un'asse unica sia per quanto riguarda il ripiano sia per le pareti laterali, lo schienale risulta sgorbiato, proprio grazie all’attrezzo che veniva usato per l’intaglio, chiamato sgorbio. Vi sono altri particolari che permettono di riconoscere un originale dall’imitazione, la chiodatura in legno, i pomelli delle ante dei mobili creati in un unico pezzo e lavorati a mano, l’usura dei piedini dei mobili causata dallo strofinamento degli stracci, usati per il lavaggio dei pavimenti. Questi mobili o qualsiasi altro oggetto d’arte, deve possedere un certificato di autenticità, che viene rilasciato da esperti del settore.

Come trovare mobili antichi online

Oggi anche il web è un valido aiuto nell’acquisto di mobili antichi, le aziende specializzate nel settore hanno quasi tutte un sito dove propongono mobili e oggetti d’arte, un esempio è Art quadri una galleria online di dipinti d’autore tra i più famosi. Anche su eBay è possibile effettuare acquisti di mobili, oggetti e monete antiche; assicuratevi sempre che il venditore, se trattasi di un privato, abbia la documentazione che comprovi l’autenticità del prodotto. Molti per i propri acquisti si affidano alle case d’asta d’antiquariato, sono presenti sul web con cataloghi relativi non solo ai mobili ma anche a vasellami e orologi, ogni pezzo proposto in vendita è stato controllato da esperti del settore.

Possedere un oggetto d'arte, sia esso quadro o mobile, richiede comunque un investimento economico, diffidate da chi vi propone acqusti per poche centinaia di euro, probabilmente non si tratta di un pezzo autentico ma semplicemente di un'imitazione.

.

QUADROMOBILE PIANO
Repost 0
17 luglio 2011 7 17 /07 /luglio /2011 01:02

Quando abbiamo necessità di recuperare tutto lo spazio possibile in un appartamento, pertanto una porta a battenti classica sarebbe impossibile da installare, possiamo tranquillamente sostituirla con una porta a soffietto, sono eleganti pratiche e sicure.

Come è strutturata una porta a soffietto in legno

Le porte a soffietto in legno, anche chiamate porte a fisarmonica, sono costituite da pannelli di legno incastonati tra di loro, che si piegano su se stessi grazie a un movimento di rotazione e scorrimento che avviene nel binario superiore della porta, proprio per garantire la massima efficienza nell'apertura e chiusura della stessa.

Possiamo trovare porte completamente lisce, oppure lavorate, un esempio sono le porte a soffietto che vengono installate nelle cucine, sono composte uno scheletro in legno, con l’aggiunta di vetri che permettono il passaggio della luce. Queste porte sono l’ideale per ambienti che richiedono una maggiore luce, i vetri di queste porte sono antiurto, e si possono trovare in varietà diverse, lisci, opachi, colorati.

Anche per quanto riguarda l’apertura e chiusura delle stesse il mercato offre una vasta scelta, troviamo porte con apertura centrale, in questo caso solitamente si tratta di porte di grandi dimensioni che servono per dividere degli spazi ampi, oppure con apertura laterale, quasi tutte le porte a soffietto in legno sono dotate di chiusura a maniglia, mentre per quanto riguarda le porte in plastica o pvc, la chiusura è magnetica. Ricordiamo che il prezzo delle porte a soffietto in legno è maggiore rispetto alle sorelle in plastica o pvc, proprio per la loro composizione.

Sono porte che non si addicono come chiusura dei box doccia. Il loro prezzo dipende molto sia dalla misura che dal materiale da noi scelto, una classica porta a soffietto in legno, senza inserti può avere un costo di circa 150 euro.

Dove possiamo trovare le porte a soffietto in legno

Il mercato offre una vasta scelta di modelli, possiamo trovare porte a soffietto in legno presso qualsiasi rivenditore autorizzato, ma ottimi acquisti si possono fare anche nei centri specializzati del fai da te, tra questi un esempio è l’ Obi porte, che, oltre a consigliarvi la porta più adatta alle vostre esigenze, mette a disposizione personale qualificato per quanto riguarda l’installazione, e l’assistenza futura.

porta a soffietto
Repost 0
14 luglio 2011 4 14 /07 /luglio /2011 11:07

Quando scegliamo una porta per interni non dobbiamo basarci solamente sulla sua funzione di divisione dei locali, dobbiamo valutare la stessa nel contesto dell’ambiente, che sia in linea con il nostro arredamento, ma soprattutto sia in stile con l’architettura degli interni.

Scelta del materiale

Si possono trovare porte per interni realizzate con diversi materiali, solitamente la scelta cade sulle porte in legno, molti ritengono che quando si parla di porte in legno ci si riferisca al legno massello, invece oggi sono molto più diffuse le porte tamburate le quali possono avere diverse rifiniture ed essenze, un esempio sono le porte in noce, ciliegio, rovere, tanganika, che si adattano molto bene agli ambienti. Le porte in vetro sono costituite da vetro temperato, anti-urto, le possiamo trovare in vari modelli, vetro opaco, liscio o satinato, e si addicono molto bene ai locali nei quali la luce scarseggia, inoltre il vetro lo troviamo spesso come decoro nelle porte miste, ossia composte da legno e vetro, dove la struttura risulta esclusivamente in legno mentre la parte centrale è composta da vetro lavorato con decori floreali o paesaggistici, oltre a questi tipi di porte possiamo trovare in commercio porte rivestite in materiale plastico di vari colori.

Come effettuare la scelta dell'apertura porta

Una volta effettuata la scelta della nostra porta, dobbiamo prendere in considerazione quanto spazio abbiamo a disposizione perché la stessa sia completamente funzionale, pertanto valutare se occorre installare una porta a battente, che sono le classiche porte che appoggiano su cardini ruotanti, semplici da montare, oppure spostare la nostra scelta sulle porte scorrevoli, che solitamente vengono installate quando lo spazio di apertura è ridotto, infatti possiamo trovare porte scorrevoli esterne, le quali scorrono su binari paralleli installati alla parete, oppure porte scorrevoli interne chiamate anche porte a scomparsa, proprio perché si nascondono nella parete.

Prezzi e offerte

Possiamo trovare in commercio porte per interni, molto semplici con prezzi che vanno da un minimo di 150 euro ad un massimo di 200 euro, sono composte di truciolato, ma se cerchiamo porte di buona finitura e composte da una buona materia prima il prezzo in media si aggira tra i 300/450 euro, per le porte classiche, mentre per porte in vetro, o miste legno e vetro, molto dipende anche dal tipo di disegno che si richiede di inserire. Molte ditte produttrici di porte per interni praticano degli sconti su acquisti di almeno quattro porte, o su acquisti effettuati online.

Classic Elevator Lobby
Repost 0